TIRANTE GEOTECNICO PERMANENTE DIELETTRICO TIPO PL-3

SISTEMI DI ANCORAGGIO, TABELLA, DISPOSITIVI PER INIEZIONI

trattino_rosso.jpg

TIRANTE GEOTECNICO PERMANENTE DIELETTRICO TIPO PL-3

Il tirante permanente dielettrico tipo PL-3 ha una protezione estesa contro la corrosione ed è impiegato nelle situazioni dove la durata d’utilizzo richiesta è di cento anni o in condizioni particolarmente aggressive del terreno.

L’armatura è costituita da trefoli in acciaio armonico conformi alla normativa SIA 262:2013, nudi nella lunghezza di bulbo, viplati ed ingrassati nella lunghezza libera del tirante.

Il tirante viene rivestito nella parte di bulbo da idonee guaine corrugate in HDPE ad alto spessore e nella parte libera da tubi lisci circolari in HDPE. La tenuta idraulica ed elettrica nel giunto tra i due tubi è assicurata da giunti doppi in materiale termoretraibile che garantiscono la impermeabilità del sistema.

Per garantire un corretto ricoprimento di malta cementizia, i trefoli vengono confezionati con opportuni distanziatori posti nella lunghezza di bulbo. La parte di separazione fra lunghezza di bulbo e lunghezza libera è sigillata con idonei tamponi in materiale butilico, guaine in termoretraibile e nastro isolante.

Il tirante è dotato di un puntale in HDPE. Nella parte esterna e terminale alla guaina corrugata invece, viene creato un doppio terminale in termoretraibile, per isolare il sistema ed ammortizzare eventuali urti durante l’inserimento del tirante nel foro di perforazione.

Ogni tirante viene corredato in fase costruttiva di tubi Ø16 mm per l’iniezione primaria e secondaria. Se richiesto, vengono assemblati tubi valvolati per garantire iniezioni successive semplici, iniezioni successive multiple con risciacquo e iniezioni successive mirate con risciacquo doppio.

TIRANTE GEOTECNICO PERMANENTE DIELETTRICO TIPO PL-3

SISTEMI DI ANCORAGGIO

Testa d’ancoraggio standard tipo D

La tipologia di ancoraggio tipo D è equipaggiata come il tipo F completa inoltre di cella di carico elettrica.
Tale cella di carico permette la misurazione della forza, rilevata attraverso un apposito strumento di lettura.

 SISTEMI DI ANCORAGGIO
 SISTEMI DI ANCORAGGIO
Testa d’ancoraggio standard tipo F

La testata è liscia pertanto non riprendibile con l’ausilio di ghiere come per gli ancoraggi successivi, se non lasciando una sufficiente sporgenza dei trefoli.

 SISTEMI DI ANCORAGGIO
 SISTEMI DI ANCORAGGIO
Testa di ancoraggio ispezionabile tipo G

La testa di ancoraggio tipo G viene applicata, quando la forza di precompressione deve essere ispezionata periodicamente. La testa di ancoraggio è filettata per permettere la ripresa del tirante a posteriori.

 SISTEMI DI ANCORAGGIO
 SISTEMI DI ANCORAGGIO
Testa di ancoraggio regolabile tipo R

La testa di ancoraggio tipo R corrisponde al tipo G, è però provvista di una ghiera filettata che permette la regolazione/controllo della forza nel tempo.

 SISTEMI DI ANCORAGGIO
 SISTEMI DI ANCORAGGIO
Testa di ancoraggio regolabile tipo R-D

Questa testa di ancoraggio è equipaggiata come il tipo R (dunque regolabile e controllabile nel tempo), completa inoltre di una cella elettrica per la misura della forza. La peculiarità di questa testa di ancoraggio è però che la cella di carico è smontabile e sostituibile senza il rilascio della forza di ancoraggio.

 SISTEMI DI ANCORAGGIO
 SISTEMI DI ANCORAGGIO

DISPOSITIVI PER INIEZIONI SUCCESSIVE

Nella maggior parte dei casi un’iniezione successiva può migliorare la resistenza ultima degli ancoraggi. Tutti i tipi di ancoraggi possono essere equipaggiati con uno dei seguenti sistemi di iniezione successiva.

DISPOSITIVI PER INIEZIONI SUCCESSIVE